Si elencano qui di seguito, in maniera molto sintetica, le principali novità, a più largo impatto, introdotte dalla Legge Finanziaria 2018.

 

Bonus aree verdi

Per l’anno 2018 è stata prevista una detrazione pari al 36% delle spese documentate, fino ad un ammontare complessivo di 5.000 euro per unità immobiliare ad uso abitativo, sostenute da contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile sul quale sono effettuati gli interventi relativi alla:

  1. a) “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  2. b) realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

 

Abbonamenti trasporto pubblico

La Legge Finanziaria ha previsto una detrazione Irpef del 19% per le spese relativo all’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale , fino ad un limite massimo di 250euro.

 
Obbligo pagamento tracciabile delle retribuzioni

A far data dal 1° luglio 2018 i datori di lavoro o committenti corrispondono ai lavoratori la retribuzione, nonché ogni anticipo di essa, attraverso una banca o un ufficio postale con uno dei seguenti mezzi: bonifico sul conto identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore; strumenti di pagamento elettronico; pagamento in contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento; emissione di un assegno consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato.

 

Eliminazione delle schede carburante

Sempre a far data dal 1° luglio 2018 i soggetti titolari di partita IVA che vorranno validamente dedursi il costo dei rifornimenti, nonché detrarsi la relativa IVA, dovranno obbligatoriamente pagare i rifornimenti di carburante a mezzo di carte elettroniche (carte di credito o di debito), pena la perdita del diritto alla detrazione e deduzione.

 

Figli a carico

La Legge di Stabilità ha previsto che a far data 1° gennaio 2019, per i figli di età non superiore a 24 anni, il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico è elevato a 4mila euro.

 

Cedolare secca

E’ stata confermata l’applicazione dell’aliquota ridotta del 10% in caso di contratti a canone concordato.

 

Compensi da attività musicali e attività sportive dilettantistiche

Viene elevato a 10mila euro il limite dell’importo che non concorre a formare il reddito imponibile delle indennità, dei rimborsi forfettari, dei premi e dei compensi erogati ai direttori artistici e ai collaboratori tecnici per prestazioni di natura non professionale, nonché di quelli erogati nell’esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche.

 

Adempimenti IVA settore carburanti

A decorrere dal 1° luglio 2018 la deducibilità e la detraibilità ai fini IVA delle spese per carburante viene limitata ai soli pagamenti effettuati con metodologia tracciabile.

Dott. Guglielmo Gambini

DOTTORE COMMERCIALISTA & REVISORE LEGALE Iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti di Pisa n. 568 sez. A. Si occupa principalmente di Consulenza Bancaria, Contabile e Fiscale, Societaria, Consulenza Tecnica, Analisi Strategica, Gestione Immobiliare e Gestione Crisi.

No Comments

Leave a Comment

* Il consenso è obbligatorio ai fini del Reg. UE 2016/679 (GDPR)

*

Accetto

quattordici − undici =